Mousiké et Areté - 2° edizione

La musica antica della Magna Grecia. Archeologia Musicale in terra di Taranto. Call internazionale per la selezione di un compositore e un autore di testi under 35

Domanda di partecipazione entro il 1/9/2020

1. Descrizione del progetto

Musiké et Areté è un progetto di studio, ricerca, elaborazione ed esecuzione di una composizione contemporanea ispirata ai canoni musicali e artistici della Magna Grecia giunto quest’anno alla sua seconda edizione. Prendendo spunto dal famoso trattato Mousiké et Areté, la musique et l’etique de l’antiquitè a l’age moderne di Florence Malhomme Anne e Gabriele Wersinger i quali sono riconosciuti universamente quali fondatori di quella branchia dell’archeologia denominata Archeologia Musicale, il progetto intende realizzare nelle capitali della Magna Grecia, in Italia un percorso di ricerca, sviluppo, elaborazione di una composizione musicale e testuale, e rappresentazione della stessa, che riunisca gli stilemi del mondo magno greco e romano. Il presente bando disciplina la selezione di n. 1 compositore e n. 1 autore di testi under 35.


Obiettivo del progetto è la creazione di nuovi flussi di incontro, scambio e produzione culturale e artistica, favorendo lo sviluppo di esperienze di coproduzione e il confronto tra gli artisti e le altre realtà che convivono in Europa.
La finalità del presente bando è individuare un compositore ed un autore che si occuperanno relativamente della stesura del brano musicale e del testo correlato, basati sullo studio in loco delle tradizioni storiche della Magna Grecia nel contesto territoriale rappresentato dal territorio dell’antica Magna Grecia. Essi dovranno porre in essere un elaborato musicale/teatrale tematico, illustrativo dei comportamenti, dei contesti e dei suoni del passato, relativamente alla Grecia antica con espresso riferimento alla capitale della Magna Grecia, ovvero Taranto e la sua leggenda.


Entro il 20 settembre 2020 saranno individuati e selezionati i vincitori del bando e successivamente inizierà il percorso di studio in residenza che vedrà i due giovani ricercatori impegnati a svolgere il lavoro di ricerca nei luoghi di pertinenza del progetto, da Taranto, base del progetto, sino agli insediamenti della Magna Grecia in Puglia, Basilicata e della Calabria per un periodo che sarà di 15 giorni con l’eventualità, qualora necessario, di un incremento sino ad un massimo di 25 giorni. I ricercatori saranno coadiuvati nello studio e nella ricerca, da un tutor italiano nominato dal capofila. Il percorso di ricerca dovrà terminare entro il 10 dicembre 2020. 

2. Chi propone

Il progetto, è organizzato dall’Orchestra Magna Grecia, dal Comune di Taranto, dal Museo Archeologico Nazionale di Taranto, da L.A. Chorus dell’Associazione Matera in Musica, da Basilicata Circuito Musicale in partnership con ARCoPu Associazione Regionale Cori Pugliesi e finanziato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

3. I Luoghi coinvolti

I luoghi della ricerca prevedono alcune delle località di maggiore interesse archeologico all’interno della fascia identificata nel progetto in Italia con il coinvolgimento delle Direzioni regionali Musei della Puglia, della Basilicata e della Calabria. Base opertiva il MarTa Museo Archeologico di Taranto.

4. Obiettivi

Il progetto Mousiké et Areté 2020 risponde all’obiettivo di creare una composizione originale ed inedita per soli, coro e orchestra mediante un’azione di ricerca e residenza in Italia per i ricercatori.

5. Candidatura e requisiti per l’ammissione

Per l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana, o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, ovvero di un Paese extra UE purché regolarmente soggiornante in Europa;
  • aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il trentacinquesimo anno di età (35 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
6. Presentazione della domanda

La presentazione della domanda deve essere effettuata entro e non oltre il 1 settembre 2020 attraverso l’invio al seguente indirizzo di posta elettronica mousike.arete@gmail.com e completando la domanda allegata con la seguente documentazione:

  • a) Curriculum vitae completo;
  • b) Fotocopia di un documento di identità in corso di validità;
  • c) Video presentazione (va bene anche una videoregistrazione effettuata con smartphone) della durata massima di 5 minuti nella quale si racconterà il proprio profilo dal punto di vista artistico, le proprie esperienze e background;
  • d) Da un minimo di 1 ad un massimo di 3 progetti musicali e/o teatrali e/o poetici già realizzati dal candidato introdotti da una scheda di presentazione;
7. Commissione giudicatrice 

La giuria sarà composta dal maestro Piero Romano, Direttore Artistico Orchestra Magna Grecia, dal maestro Pierfranco Semeraro Presidente ARCoPu, dalla Dott.ssa Eva Degl’innocenti Direttrice del MarTa, dal Vice Sindaco del Comune di Taranto, Dott. Fabiano Marti.

8. Poteri della giuria

Le decisioni dalla giuria, la cui autorità è riconosciuta dai candidati per il fatto stesso di partecipare, sono inappellabili. E’ facoltà della giuria sostituire, anche durante il corso del progetto, uno o entrambi i ricercatori per gravi motivi disciplinari o comportamentali.

9. Risultati

L'esito della selezione sarà pubblicato sul sito www.orchestramagnagrecia.it, su www.lachorus.it e su www.arcopu.com sarà inoltre comunicato personalmente ai vincitori. Le decisioni della Giuria saranno rese pubbliche entro il 20 settembre 2020.

10. Organico a disposizione e durata della composizione

I due ricercatori selezionati avranno a disposizione il seguente organico artistico

Organico orchestrale

  • 6 strumenti a scelta dal compositore tra fiati (legni e ottoni)
  • Archi
Organico corale
  • SATB con organico massimo di 12 elementi , soli, voce solistica o narratore
Il lavoro dovrà avere una durata minima di 20 e massima di 30 minuti e potrà essere anche suddiviso in più quadri/parti/atti.
11. Borsa di Studio

Ai due ricercatori selezionati sarà garantito:

  • a) i costi di viaggio e la diaria durante la fase di studio e di ricerca per un minimo di 15 giorni in Italia;
  • b) supporto organizzativo durante l’intera durata del progetto;
  • c) l’esecuzione dell’opera nel corso delle attività artistiche previste nel 2021;
  • d) la pubblicazione del progetto realizzato;
  • e) una borsa di studio del valore di € 1.500,00 per ciascuno dei due ricercatori;
  • f) la certificazione artistica;
Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.