02/11/2019

Ponti Sonori Festival

Domenica 10 novembre 2019 a Fasano l'appuntamento finale del progetto APS

A Fasano allora ore 20,00 di Domenica 10 novembre 2019, nell'accogliente Chiesa di Santa Maria della Salette a pianta circolare, si consumerà l'atto finale del progetto APS intitolato Ponti Sonori. Si daranno appuntamento i tre attori principali: ARCoPuLab diretto da Sergio Lella in collaborazione con Annarosa Partipilo, il Coro Giovanile Pugliese diretto da Luigi Leo in collaborazione con Carla Capolongo e l'Officina Corale Pugliese diretto da Andrea Crastolla in collaborazione con Federico Pische. Tre direttori over e tre under 35 che nel corso dell'anno si sono alternati nella fase formativa delle tre compagini corali. 

Il Coro Giovanile Pugliese ha preparato un percorso repertoriale dal titolo Suoni e Contaminazioni Italiane elaborando e approfondito pugliesi e italiani dando ampio spazio tra glia altri a compositori come Simone Falcone, Palmo Liuzzi, Damiano D'Ambrosio, Ottavio de Lillo, Bruno Bettinelli e Roberto Beccaceci.

ARCoPu Lab ha allestito un percorso repertoriale dal titolo Suoni e Contaminazioni Mediterranee elaborando e approfondito autori come Javier Busto e Mateo Flecha  (Spagna), Antonio Sanna (Italia), Samuel Noamburg (Israele), Toinot Arbeau e Guillaume Dufay (Francia). 

Officina Corale Pugliese ha spostato il suo asse d'approfondimento dal bacino del Mediterraneo all'Europa intera con un progetto intitolato Suoni e Contaminazioni Europee con autori del calibro di Arvo Part (Estonia), Francois Jean Marcel Poulenc (Francia),  Jan Sandstrom (Svezia), Urmas Sisask (Estonia) e Gustav Holst (Regno Unito).

Un vero e proprio percorso che, partendo dall'Italia, offre un suo personale punto di vista culturale sul bacino del Mediterraneo e infine sull'Europa intera. Il festival si concluderà con l'esecuzione in prima assoluta de Il Glauco Ulivo commissionato e composto per l'occasione da Palmo Liuzzi, compositore over 35, e Alessandro Ciracì, under 35 i quali hanno realizzato a 4 mani, un pezzo per coro spazializzato.  

L'ingresso è gratuito. Vi aspettiamo!


Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.