Federico, il fanciullo di Puglia

Un progetto che vede protagonisti ARCoPuLab, una schiera di nuovi compositori italiani e Federico II di Svevia in occasione degli 800 anni dalla sua incoronazione a Imperatore del Sacro Romano Impero.

Nipote di Federico Barbarossa, Federico II fu considerato da alcuni una meraviglia del mondo, per altri fu invece l'Anticristo e per altri ancora il Messia venuto a riportare l'ordine di Dio sulla Terra. Per tutta la prima metà del XIII secolo, l'imperatore svevo si mosse con spregiudicatezza e inventiva in un complesso scenario politico, che egli influenzò fortemente e di cui fu protagonista per un cinquantennio. Il centro della sua politica fu il Regno di Sicilia e la sua corte a Palermo fu il luogo d'incontro delle culture cristiana, araba, ebraica e greca.

Nel corso della sua storia la Puglia visse uno dei periodi di maggior splendore sotto il regno della casa degli Svevi, in particolare grazie all’incredibile figura di Federico II di Svevia, nato come Federico Ruggero Costantino di Hohenstaufen nel 1194. Un personaggio controverso che fu re di Sicilia, Duca di Svevia, Re dei Romani e successivamente Imperatore del Sacro Romano Impero, oltre che re di Gerusalemme.

Il progetto in questione vedrà il coinvolgimento di nuovi compositori, la pubblicazione di un volume di nuove composizioni da parte di ARCoPu Edizioni Musicali e la realizzazione un tour di concerti in Puglia da parte di ARCoPuLab diretto da Sergio Lella.

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.