Mouse...kè. Cos'è la musica? Cosa vuol dire? La musica è un linguaggio? Quali sono gli elementi costitutivi?

Giovedì 21 febbraio 2019

Museo della Fotografia | ore 18,30 

Un seminario ma meglio definirlo un percorso che, attraverso ascolti dal vivo al pianoforte e in video, introduce agli elementi fondamentali il discorso musicale, ricollocando alcune false convinzioni, minando alcune certezze e aprendo alcuni spunti di riflessione. Non un concerto, non una lezione e nemmeno una guida all'ascolto ma un dialogo.

Mario Leone | Critico musicale de "Il Foglio"
Daniela Mastrandrea
| Pianoforte

Guarda la galleria fotografica

-

I relatori

Mario Leone

Si forma musicalmente al Conservatorio di Bari sotto la guida di Angela Annese per il Pianoforte e in Didattica della musica presso lo stesso Istituto. Si perfezione per la didattica della musica con Sebastian Korn, Tullio Visioli, Maria Grazia Bellia e per la direzione di coro con Mauro Marchetti, Mario Mora, Lorenzo Donati. Alla Scuola superiore per direttori di coro di Arezzo ha seguito il master annuale per la direzione di Cori di voci bianche. Dall’anno accademico 2018/2019 si perfeziona in Direzione di coro con il Maestro Walter Marzilli presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra a Roma. Docente di ruolo di Musica nella scuola Secondaria di I grado è attivo anche nel mondo accademico come cultore della materia (Didattica della musica e musicologia) presso l’Università LUMSA di Roma. Ha pubblicato alcune voci di dizionario per la casa editrice “Il corriere musicale” e dal 2014, su invito di Giuliano Ferrara, collabora con il quotidiano “Il Foglio” scrivendo di musica e scuola. Dal 2018 firma settimanalmente le pagine di musica classica per il settimanale Trovaroma di Repubblica.

Daniela Mastrandrea

È nata nella meravigliosa città d’arte di Gravina in Puglia nel 1981. A 7 anni comincia lo studio del pianoforte e a 9 anni compone i suoi primi pezzi. Nel 2003 si diploma in pianoforte presso il Conservatorio di Musica “Nino Rota” di Monopoli sotto la guida della prof.ssa Gabriella Bassi, affiancando gli studi di composizione. È vincitrice di diversi concorsi Internazionali di Composizione: nel 2015, con il brano “Luci e Ombre” (pubblicato da Editrice Rotas) dove si aggiudica il 1° premio assoluto della giuria tecnica, oltre a quello della giuria popolare; nel maggio 2012, 3° premio con il brano “Ridi”; nel dicembre 2010, con il brano “Indesiderabile Tenerezza”, dove oltre ad aggiudicarsi il premio della giuria, conquista anche quello del pubblico.Nel 2017 vince la 1ª edizione del Web Talent V.I.T.A. promosso da Believe Digital e Zimbalam Italia, aggiudicandosi una produzione discografica. Nel 2018 le viene conferito il Premio Argojazz come Miglior Lavoro Musicale per la 15ª edizione del Festival Argojazz 2018. 

Nel 2018 è protagonista del Festival Time Zones presentando il suo ultimo lavoro "Lo Specchio".Nel 2005 il suo primo CD per piano solo “Volo di Gabbiani”, che raccoglie musiche da lei composte tra gli 11 e i 18 anni. Nel 2016 il suo CD dal titolo “Fluide Risonanze” (Ed. Odos Servizi S.c.p.l.) da lei composto, arrangiato ed eseguito in quartetto (flauto, violino, violoncello e pianoforte). Nel 2017 il suo SINGOLO dal titolo "GAME OVER" da lei composto ed eseguito per pianoforte solo. Nel 2018 "Lo Specchio", il suo nuovo lavoro per pianoforte solo. I suoi brani e orchestrazioni sono eseguiti da diverse orchestre e formazioni nel mondo, non ultimo il 04 luglio 2018 al Schloß Schönbrunn di Vienna Luci e Ombre, una sua composizione per pianoforte solo.Numerose le sue attuali collaborazioni: il direttore M°Bepi Speranza; Crescendo Audioregistrazione di Bari per composizioni originali per l'immagine, arrangiamenti e trascrizioni; Fondazione Adkins Chiti; I Solisti Veneti; Quintetto Sardò; Monique Cìola, Mondo TV.

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.