16/03/2022

Musike et Arete, Annarosa Partipilo e Il Baskerville vincitori della 3a edizione

Progetto di residenza artistica in collaborazione con il MIC e istituzione locali, regionali e nazionali

«Sono nel cuore della Grecia, circondato da bellissimi ulivi, fra le pietre che questa cultura millenaria ci ha lasciato a testimonianza di una storia che non ha eguali; stiamo compiendo un viaggio di due settimane attraverso santuari, musei, teatri e stadi dell’antica Grecia, cercando di assorbire tutte le storie, lo spirito di questi luoghi». In un video, con uno sfondo suggestivo, le parole di Jacopo Raffaele, in arte Il Baskerville, affermato musicista residente da anni in Inghilterra.«Insieme con il mio collega e il tutor, Dimitri, ci troviamo in Grecia: stiamo vivendo insieme un’esperienza meravigliosa, indimenticabile; ci stiamo immergendo in un’atmosfera per noi totalmente nuova, talmente entusiasmante che non vediamo l’ora di raccontarvela con parole e musica», dice Annarosa Partipilo, giovane autrice e pianista barese. Annarosa Partipilo e Il Baskerville sono i due vincitori della terza edizione di “Mousiké et Areté”, progetto di residenza artistica organizzato dall’Orchestra ICO della Magna Grecia in collaborazione con Ministero della Cultura, Comune di Taranto, L.A. Chorus-Matera in musica, Basilicata Circuito musicale, Regione Puglia, Regione Basilicata, ARCoPu Associazione Regionale Cori Pugliesi e MArTA, il Museo Archeologico nazionale di Taranto. A selezionare i due vincitori, oltre allo stesso direttore artistico, una Commissione composta dalla dott.ssa Eva Degl’Innocenti, direttrice del Museo Archeologico nazionale di Taranto; dai maestri Piero Romano, direttore artistico dell’Orchestra della Magna Grecia, Pierfranco Semeraro, presidente Arcopu e Maurizio Lomartire, direttore musicale dell’Orchestra Magna Grecia. L’intero progetto è stato coordinato da Raffaele Ricco. «Ad Annarosa e al Baskerville – dice Pierfranco Semeraro – è stato affidato il compito di comporre il brano da dedicare alla civiltà magno-greca». Mousiké et Aretè è un progetto in collaborazione con enti ed istituzioni locali, regionali e nazionale con l'intento di raccontare la storia del territorio tarantino e pugliese attraverso la musica, l’interpretazione e la visione di due giovani, grazie al periodo di residenza artistica nelle colonie magno-greche. Una volta rientrati dal viaggio di studio, i due vincitori saranno chiamati alla realizzazione di un documento rivolto al futuro.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.