Miriam Caputo si diploma in pianoforte presso il Conservatorio Duni di Matera e si dedica poi come pianista al repertorio cameristico e in formazione di duo pianistico vincendo concorsi e partecipando a varie masterclass con Martucci, Vitale, Medori presso il Coretto di Bari e l’ Accademia Pescarese etc. Dal 2000 è docente di ruolo presso la S.M.I.M. dell’I.C. Italo Calvino di Alliste (Le) partecipando come referente al Progetto Musica 2020 per il Comitato Nazionale per l’Apprendimento Pratico della Musica presieduto da Luigi Berlinguer; a Montecatini al progetto “Millecori”;  al Seminario Nazionale di formazione D.M. 8/2011 (Roma 2014) e al corso Nazionale di formazione progetto D.M. 8/2011 (Bari 2013). Si è avvicinata negli ultimi anni alla didattica e all’insegnamento per la musica per i bambini frequentando vari seminari sulla coralità (S.Korn, Mg Bellia), sull’uso dello strumentario Orff (G.Piazza), musica dal corpo (C. Paduano), sistema di lettura Goitre (S.Manzo) e il corso di formazione per formatori (Fiesole 2012) organizzato dal Comitato del Sistema delle Orchestre e Cori giovanili e infantili in Italia. Tiene progetti laboratoriali sulla coralità in vari Istituti della provincia di Lecce. Nel 2012 ha frequentato la terza edizione del scuola di formazione “Scuola Superiore Biennale per Direttori di coro per la scuola primaria” di ARCoPu studiando, tra gli altri, con Luigi Leo, Andrea Basevi e Tullio Visioli. Per L’AIGAM ha frequentato il I livello del corso di formazione “La musica nel Nido e nella Scuola dell’infanzia secondo la LMT di E.Gordon” e l' “Introduzione al metodo Music Moves for piano” con Elena Papini. Ha frequentato il corso di formazione annuale Orff-Schulwerk presso il CDM e l’Università degli Studi di Roma TOR VERGATA e nel successivamente ha ottenuto l’attestato del livello base della MLT Music Moves for Piano di didattica pianistica a Pisa con Andrea Apostoli ed Elena Papini. E’ Presidente dell’Associazione Musicale Junior Band di Melissano (Le) che segue percorsi di preparazione agli esami per le certificazioni musicali Internazionali ABRSM (Associated Board Of The Schools Of Music).

Luigi Leo è direttore e fondatore del Coro di voci banche e giovanile Juvenes Cantores, dell’Ensemble vocale Modus Novus, di Consonare Ensemble nonché direttore artistico e didattico della Cluster Choral Academy a Corato. Ha diretto il coro di voci bianche del Conservatorio di Musica N. Rota di Monopoli. È il direttore didattico e docente principale alla Scuola superiore biennale per direttori di coro di voci bianche nella scuola primaria organizzato da Arcopu-Feniarco e riconosciuta dal Ministero della Pubblica Istruzione. È stato docente per festival nazionali e internazionali e svolge un’intensa attività didattica e formativa presso vari istituti scolastici. Con l’Ensemble vocale Modus Novus ha eseguito partiture con orchestra in prima nazionale e mondiale e con le formazioni della sua Accademia si è esibito presso varie istituzioni e nell’ambito di prestigiosi festival su tutto il territorio nazionale. Ha ottenuto molti premi e riconoscimenti in concorsi nazionali e internazionali (Rimini, Vallo della Lucania, Arezzo, Gorizia, Fermo, Matera). Con gli Juvenes Cantores, ha partecipato nel 2012 all’inaugurazione della stagione lirica del Teatro Petruzzelli sotto la direzione di L. Maazel mentre nel 2014 ha inciso il CD Giro giro canto 5 per Feniarco Edizioni Musicali. Dal 2015 è il direttore del Coro Giovanile Pugliese con il quale ha eseguito la Messa dell’Incoronazione di Mozart insieme all’Orchestra della Magna Grecia di Taranto. Con il CGP ha effettuato una tournée in Irlanda esibendosi alla National Concert Hall e all’Istituto di cultura italiano di Dublino; inoltre, sotto la direzione di J. Rutter, ha eseguito il Gloria da lui composto e, in prima esecuzione italiana, l’opera Visions. Ha inciso il CD Contrasti, musica sacra dal secondo ‘900 con composizioni di autori pugliesi. Chiamato in giuria in vari concorsi nazionali e internazionali, è membro della Commissione Artistica di Arcopu e, dal 2014 al 2020, è stato membro della Commissione Artistica di Feniarco.


Roberta Paraninfo è pianista di formazione, direttrice e didatta di professione, ha fondato e diretto a partire dal 1994 diverse formazioni corali. Attualmente dirige i cori dell’Accademia Vocale di Genova, un percorso formativo corale e musicale fondato nel 2005: il coro di voci bianche I Piccoli Cantori, il coro giovanile a voci pari Giovani Cantori, il coro giovanile misto Sibi Consoni e il gruppo vocale Genova Vocal Ensemble, con i quali ha conseguito numerosi premi in competizioni nazionali e internazionali. Ha inoltre diretto il coro misto JanuaVox, il coro femminile Good News!, il Coro del Conservatorio A. Steffani di Castelfranco Veneto (TV) e il Coro da camera Steffani, dell’omonimo Conservatorio.
Ritenendo fondamentale l’immersione nella musica sin dalla tenera infanzia, da numerosi anni cura progetti di educazione musicale e sviluppo della coralità per scuole primarie di Genova e, parallelamente, corsi di formazione per insegnanti e direttori di coro in varie regioni d’Italia, per conto di Feniarco e delle Associazioni regionali corali. Ha insegnato esercitazioni corali presso il Conservatorio di Castelfranco Veneto dal 2014 al 2017 e attualmente è docente di accompagnamento pianistico presso il Conservatorio N. Paganini di Genova.
Insieme al maestro G. Graden ha diretto il Coro Giovanile Italiano per il biennio 2015-2016. Ha ricevuto cinque volte il premio come miglior direttore in altrettanti concorsi corali nazionali e internazionali.
accademiavocale.it

Tullio Visioli è compositore, direttore di coro, flautista dolce e cantante, è nato a Cremona. È docente di Musicologia e didattica della musica a Roma, presso l’Università Lumsa, di Pedagogia della vocalità infantile presso il Master di Alta Formazione in Vocologia Artistica, il Master di Alta Formazione in Vocologia Clinica, a Ravenna (UniBO) e il Master in Pedagogia dell’Espressione di Roma 3. Dirige il Coro dei bambini e insegna flauto dolce a Roma, presso la Scuola Popolare di Musica di Testaccio. Ha ideato nel 2006 e dirige per l’ASL di Centocelle (Roma) il coro integrato Voc’incòro e, dal 2014 ha attivato, insieme a un'equipe di specialisti, il coro Mani Bianche Roma, ispirato alle esperienze venezuelane (Sistema Abreu) d’integrazione tra sordi e udenti. Attivo nella scrittura di nuovi repertori musicali per bambini e ragazzi, ha pubblicato composizioni destinate al coro di voci bianche, al coro giovanile e al flauto dolce, condensando la sua visione pedagogica nei libri VariAzioni, elementi per la didattica musicale (Anicia 2004), Il Baule dei suoni (Multidea 2011) e Canto leggèro (Edizioni ETS, 2020). Studioso di musica sacra persiana, nel 2011 ha curato per l'editore CHEMINS DE TR@VERSE la traduzione italiana de L'âme des sons di Jean During. Formatore e relatore a convegni e giornate di studio sulla pedagogia musicale, la coralità, la composizione musicale e la foniatria, nel 2013 ha conseguito, presso l'Università di Bologna, il Master in Vocologia Artistica, con una tesi sulla prevenzione delle disfonie infantili attraverso il canto corale, ottenendo il premio Vocologia Artistica 2012-2013. Nel 2016/17 e nel 2018/19 è stato invitato come docente presso il Master per Docenti e Operatori della Scuola Primaria 6-11, organizzato dalla Siem (Società Italiana per L’Educazione Musicale) ed è stato invitato per una Lectio Magistralis sulla composizione corale al Festival di Primavera 2017 (la scuola s’incontra cantando), organizzato a Montecatini Terme dalla Feniarco. 

Nel 2019 è tra i dodici soci fondatori dell’Associazione Il jazz va a scuola. Nel 2019, in collaborazione con il reparto di oncologia dell’Ospedale di Spoleto, ha attivato Vivere in coro, un laboratorio vocale e corale sperimentale, aperto ai pazienti e agli operatori sanitari. Dal 25 al 30 maggio 2020 è stato invitato come ospite e relatore ai webinar organizzati dal Miur sul tema “La musica unisce la scuola”.
Per ulteriori informazioni: www.tulliovisioli.it

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.