Presentazione del volume Dante

Raccolta di composizioni per cori a voci miste realizzate in occasione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri

A 700 anni dalla morte, la figura di Dante Alighieri è un mito per chi anche solo superficialmente conosce la sua opera.  Quello che oggi chiamiamo Sommo poeta, considerato il padre assoluto della lingua italiana, non vide mai circolare la sua opera più grande, quella Commedia poi rinominata Divina che è a tutti gli effetti uno dei capisaldi della letteratura universale. Conoscere la sua vita e addentrarsi nel suo carattere attraverso le sue opere e le testimonianze che contemporanei e successori ci hanno consegnato significa avere a che fare con una personalità complessa, geniale, enciclopedica, anche spigolosa, spesso presa da uno struggimento totale per la poesia, l’amore e la fede, ma anche venata da ironia, propensione allo scherzo e alle simbologie esoteriche. 

Dopo un lungo periodo di lavoro si è concluso il progetto editoriale pensato da ARCoPu nel corso del 2021 e presentato Domenica 28 novembre 2021 a Lecce nella suggestiva cornice della Basilica di Santa Croce. Hanno partecipato alla serata due dei cinque compositori coinvolti. E così insieme a Pasquale Inglese e Alberto Tomarchio è stato presentato il nuovo volume edito da ARCoPu Edizioni Musicali.  

Un ringraziamento ad Annarita Di Sansebastiano per l'introduzione puntuale. Grazie al Coro Liturgico della Cattedrale di Lecce diretto da Antonio Calabrese per l'accoglienza musicale e un ringraziamento ad Officina Corale Pugliese diretta da Andrea Crastolla per aver interpretato il progetto editoriale. 

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.